fbpx

Perché studiare il pensiero islamico?

Assalamu Alaikum wa RahmatuLlahi wa BarakatuHu.

 

Scrivo questo articolo perché penso che sia fondamentale, per i musulmani che vivono in Italia nel 2021, affrontare il tema della conoscenza.
La nostra Comunità (Umma) ha un bisogno essenziale:

 

Conoscere correttamente l’Islam attraverso fonti di qualità.

 

Non è più possibile trascurare questo problema. Se vogliamo iniziare ad avere un’esistenza pacifica e realmente impattante nel mondo occidentale, allora dobbiamo impegnarci.
Al giorno d’oggi – per motivi storici e culturali – l’Islam è “il diverso”.
Questo è un dato di fatto, e nessuna sensibilizzazione o movimento pacifico di integrazione potrà cambiare davvero questo status quo.

 

In molti hanno provato per anni, ma i risultati non sembrano soddisfarci.
Serve fare il passo successivo, dare un valore aggiunto.
Nel XXI secolo, i problemi che affronta la nostra comunità islamica sono ancora più numerosi rispetto al passato:

 

La narrazione dei Mass Media continua a parlare di Islam come qualcosa di rozzo, incivile e barbarico

 

I membri della nostra comunità spesso non hanno voce in nessun ambiente culturale di un certo livello (Università, biblioteche, centri di formazione…)

 

Mancano persone che mettano in luce il nostro patrimonio storico, artistico, letterario e poetico

 

Sappiamo bene che la posizione dei musulmani oggi è delicata.
Circolano informazioni troppo imprecise sulla realtà e la ricchezza culturale dell’Islam.
Ogni notizia è farcita di politica, giornalismo, ideologia… e grandi dosi di ignoranza.

 

Ma la nostra religione ha tanto da offrire, soprattutto dal punto di vista intellettuale.
Ci sono migliaia di testi ed autori culturalmente all’avanguardia, che vanno solo conosciuti e trasmessi correttamente. Secoli e secoli di letteratura – religiosa, scientifica, artistica….

 

Perché dobbiamo continuare a parlare di “integrazione e (vuotissima) pace tra popoli”?
Perché non proporci al mondo attraverso questo patrimonio culturale utile, invece?

 

 

E’ un compito essenziale per i musulmani di oggi apprendere i saperi della nostra tradizione e trasmetterli; ne vale della nostra qualità di vita, della nostra posizione nella società.

 

Apprendere il pensiero islamico ha un risvolto:

 

RELIGIOSO: cercare la conoscenza è per noi una necessità, dal momento che il Profeta Muhammad (s) ha detto طَلَبُ الْعِلْمِ فَرِيضَةٌ عَلَى كُلِّ مُسْلِم
“Cercare la conoscenza (‘Ilm) è un obbligo per ogni musulmano”

 

SOCIALE: avere un alto livello culturale ci permette di essere delle persone consapevoli della nostra identità, capaci di fronteggiare le narrazioni diverse o avverse all’Islam (per motivi di ignoranza o in mala fede)

 

In sostanza, è necessario apprendere per smettere di sognare un’integrazione basata sul nulla.
Tutti parlano di quanto sia importante costruire ponti, ma chi si impegna a diventare un costruttore?

 

A tal proposito, il Profeta Muhammad (s) ha anche detto:

 

سَلُوا اللَّهَ عِلْمًا نَافِعًا وَتَعَوَّذُوا بِاللَّهِ مِنْ عِلْمٍ لَا يَنْفَعُ

 

“Chiedete ad Allah una conoscenza utile, cercate rifugio da una conoscenza inutile”

 

Aumentare la nostra consapevolezza, per diventare musulmani migliori.
Accrescere un senso di identità comunitaria.
Essere culturalmente saldi e pronti ad un dialogo potenziante.

 

Se mancano questi elementi, non ha senso parlare di integrazione e di pace tra popoli.
Conoscerci a vicenda deve dare un valore, una possibilità di miglioramento…
Altrimenti sono azioni inutili da cui dovremmo cercare la protezione presso Allah.

 

Prima di chiedere al mondo occidentale di accettare l’Islam, ci siamo preoccupati di offrire noi per primi un valore culturale? Prima di volere i nostri “diritti”, abbiamo pensato a cosa dare in cambio?

 

 

L’Istituto Islamico di Studi Avanzati (IISA) ha proprio questa missione: dare una formazione di qualità sull’Islam, fatta da musulmani per musulmani.
Grazie a questa piattaforma potrai accedere a dei corsi sul pensiero islamico.
Vogliamo aiutarti a mettere in ordine i saperi in modo da renderli un saldo bagaglio culturale, un’arma da usare nella tua vita quotidiana. Vogliamo darti gli strumenti per essere un credente migliore (In Sha’ Allah)

 

Ti consiglio di iscriverti alla Newsletter per avere nuovi aggiornamenti.
Riceverai contenuti di valore, novità sui nuovi percorsi di IISA (compreso il Diploma annuale sul pensiero islamico). Infine, potresti ottenere anche qualche regalo interessante!

 

Grazie per aver letto questo articolo.
Se ti è piaciuto, condividilo sui tuoi social.

 

Alla prossima, Assalamu Alaikum wa RahmatuLlahi wa BarakatuHu!

 

Alessandro Sulayman.

Related Articles

Responses

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *